Mauro Mezzogori, naturopata professionista


Vai ai contenuti



Benvenuti nel sito di Mauro Mezzogori


Questo è un sito dedicato alla naturopatia.
Più precisamente, alla mia attività di naturopata
che svolgo, dal 1997, come libero professionista.


La naturopatia è una disciplina salutistica finalizzata
al miglioramento del benessere psicofisico,
indipendentemente dalla vostra condizione
di salute o di malattia.


Questo obiettivo è perseguito consigliando atteggiamenti mentali, stili comportamentali, regole e tecniche atte
a far emergere e sviluppare le vostre potenzialità
di risposta, resistenza e recupero verso le difficoltà
e i carichi del vivere quotidiano.


La funzione della consulenza naturopatica è quella
di promuovere il benessere individuale mediante
la gestione attiva e consapevole della propria salute.


In tal senso, essa è complementare alla diagnosi
ed all'eventuale terapia farmacologica prescritta
dal medico curante.

Incontri pubblici, corsi e conferenze. Diapositive scaricabili in formato PDF.



Oltre le calorie

Forma e benessere
con l'alimentazione di segnale (DietaGIFT)


Biblioteca civica“Alberto Geisser”
Corso Casale, 5 (Parco Michelotti) - 10131 Torino

Ciclo di tre conferenze sul tema
dell' alimentazione di segnale (DietaGIFT)

a cura di Mauro Mezzogori, naturopata professionista



Martedì, 9 maggio 2017 dalle 17 alle 19
Aspetti teorici
L’alimentazione come segnale per attivare
il metabolismo e ridurre la massa grassa.



Martedì, 23 maggio 2017 dalle 17 alle 19
Regole pratiche
Le linee guida dell’alimentazione di segnale.


Martedì, 6 giugno 2017 dalle 17 alle 19
Le intolleranze da sovraccarico alimentare

Come ridurre l’infiammazione gestendo
la propria alimentazione



Sede degli incontri
Biblioteca civica“Alberto Geisser”
Corso Casale, 5 (Parco Michelotti) - 10131 Torino
Tel. (+39) 01101137570 - fax (+39) 01101137580e-mail biblioteca.geisser@comune.torino.it


Sintesi dei tre incontri


Martedì, 9 maggio 2017 dalle 17 alle 19
Aspetti teorici
L’alimentazione come segnale per attivare
il metabolismo e ridurre la massa grassa.

La dieta di segnale è un innovativo sistema alimentare messo a punto, nel 2005, dal dott. Luca Speciani (medico e agronomo alimentarista) in collaborazione con fratello Attilio (immunologo e allergologo clinico). Questo sistema alimentare, conosciuto anche come DietaGIFT (GIFT è l’acronimo di Gradualità, Individualità, Flessibilità e Tono) evidenzia come le cattive abitudini alimentari conseguenti al consumo quotidiano di cibo raffinato e trasformato (processed food), la fretta, l’errata distribuzione dei pasti e la sedentarietà diano luogo ad una progressiva, anche se subdola, alterazione del metabolismo che è alla base di numerose malattie di tipo cronico e/o degenerativo (sovrappeso, cardiopatie, ipertensione arteriosa, diabete di tipo II, disturbi muscolo-scheletrici, ecc). L’aspetto innovativo è che per tale approccio l’obiettivo del recupero e/o del mantenimento di una buona forma psicofisica ed anche dell’eventuale perdita di peso (intesa come la riduzione della sola massa grassa in modo duraturo) può essere raggiunto solo se la nostra alimentazione è adeguata per sostenere e mantenere un metabolismo attivo ed efficiente e non tramite diete più o meno ipocaloriche o “mima digiuno”. Infatti, per l’alimentazione di segnale, la corretta regolazione ormonale (ormoni=molecole “segnale”) che è alla base dell’efficienza metabolica, può essere perseguita solo mediante un’alimentazione che quotidianamente preveda un adeguato apporto di nutrienti sia dal punto di vista quantitativo (quindi, caratterizzato da un pieno “senso di sazietà” dopo i pasti) che qualitativo (ossia adatto a soddisfare il nostro fabbisogno nutrizionale di acqua, fibra, vitamine, minerali, acidi grassi essenziali, ecc.) oltre che dall’abitudine ad una regolare attività fisica.


Aspetti teorici
L’alimentazione come segnale per attivare
il metabolismo e ridurre la massa grassa.




Martedì, 23 maggio 2017 dalle 17 alle 19
Regole pratiche
Le linee guida dell’alimentazione di segnale.
Trovare il tempo per fare una colazione ricca e completa è una delle più importanti regole dell’alimentazione di segnale. Questo permette di aumentare il tono metabolico (psicofisico) fin dal mattino proprio quando il nostro organismo necessita dal maggior rifornimento energetico. Mentre consumare una cena leggera, oltre a migliorare la qualità del sonno, evita di trasformare l’eccesso calorico (derivato da una cena abbondante) in depositi di grasso. Oltre alla corretta distribuzione dei pasti durante la giornata (colazione abbondante, pranzo discreto e cena leggera) le altre regole sono: la netta riduzione del consumo di alimenti raffinati e trasformati (processed food) a favore di quelli grezzi, integrali e biologici; il controllo dell’indice e del carico glicemico dei carboidrati; un adeguato apporto proteico, l’abbinamento ad ogni pasto di carboidrati e proteine; i pasti consumati con calma in modo da garantire una buona masticazione di ogni boccone; la libertà nel consumo, al di fuori dei pasti principali, di frutta e verdura fresca purché sia cruda e scondita. E infine, per ultimo ma primo come ordine d’importanza, una regolare attività fisica almeno due, tre volte la settimana.


Regole pratiche
Le linee guida dell’alimentazione di segnale.


Martedì, 6 giugno 2017 dalle 17 alle 19

Le intolleranze da sovraccarico alimentare
Come ridurre l’infiammazione gestendo
la propria alimentazione
Le intolleranze da sovraccarico alimentare o più precisamente le “allergie alimentari di tipo ritardato” sono un peculiare fattore infiammatorio dell’organismo. Esse determinano uno stato d’infiammazione di basso grado ma persistente (o infiammazione latente) che non solo contribuisce all’accumulo di massa grassa ma favorisce, richiamando acqua nei tessuti, anche la ritenzione idrica e la cellulite. Dopo avere individuato le intolleranze da sovraccarico alimentare tramite appositi test non-convenzionali è possibile ridurre il suddetto stato infiammatorio (ed i sintomi ad esso correlati) mediante un’apposita dieta di rotazione. Quest’ultima non elimina “a vita” alcun alimento (poiché nessun cibo è nemico) ma dopo qualche giorno di sospensione né guida la sua progressiva e graduale reintroduzione. Il fine della “dieta di rotazione” è il ripristino del massimo grado di “tolleranza immunitaria”, condizione che permette, nell’arco di qualche mese, di poter consumare liberamente gli alimenti non tollerati mantenendo solo uno o due “giorni di pulizia” la settimana.





Trattamenti di Riflessologia Plantare e di Tecnica Cranio-Sacrale

Presso il Centro Salute Gea di Naturopatia sono disponibili, previo appuntamento, rivolgendosi ai sottoscritti operatori, trattamenti
di Riflessologia Plantare e di Tecnica Cranio-Sacrale.

Per info e prenotazioni, rivolgersi, tramite email o telefono a:

Daniela De Giovanni - Riflessologia Plantare
Email -
ddg.riflessologia@gmail.com
Tel. – 339.83.73.590

Piero De Luigi – Tecnica Cranio-Sacrale
Email – p.deluigi@tin.it
Tel – 335.144.08.38

Home | Curriculum e contatti | Consulenza e seduta | Naturopatia e PNEI | Tecniche strumentali | Sistema DietaGIFT | Rimedi naturali | Siti web consigliati | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu